Hotel Oaxaca - locorockvacanze.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

HOTEL > America Latina

Prenota il tuo soggiorno ad Oaxaca
nelle migliori strutture ricettive ai migliori prezzi!

 
 

Oaxaca
Oaxaca, che si pronuncia "uahàka", è la capitale dell'omonimo stato messicano. Situata a 470 chilometri da Città del Messico, la città di Oaxaca gode per tutto l’anno di un meraviglioso clima temperato, grazie alla sua posizione a un'altitudine di 1500 metri sul livello del mare. Più che le sue caratteristiche climatiche, però, i principali motivi per visitare e lasciarsi avvolgere dal mondo oaxaqueño sono la sua cultura e il calore della sua gente.
Ricca di storia e cultura, Oaxaca è un'affascinante destinazione dove nel corso del tempo sono confluite civiltà millenarie, edifici dell’architettura coloniale e tradizioni che resistono ancora oggi. La città coloniale fu fondata nel 1529, ma questa terra era già stata occupata in passato dalla civiltà zapoteca e, prima ancora, da insediamenti preistorici.
A pochi chilometri dalla città si trova la zona archeologica di Monte Albán, che nel passato fu il luogo militare e religioso più importante della valle di Oaxaca. L'antica città di Oaxaca visse il proprio periodo di massimo splendore tra il 500 a.C. e l'800 d.C. Lo stato di conservazione della zona archeologica è talmente buono da riportare indietro nel tempo il visitatore, che può così immaginare l'attività quotidiana nelle strade cittadine, le cerimonie nei templi o i giochi con la palla. La cima del Monte Albán, zona strategica per gli zapotechi, dalla quale potevano tenere sotto controllo qualsiasi minaccia di invasione nemica, oggi è sicuramente il luogo migliore da cui scattare splendide fotografie della zona.
Monte Albán è la zona archeologica più importante dello stato dell'Oaxaca, ma ce ne sono altre che meritano sicuramente la vostra visita, come Mitla, Yagul e Dainzú.
La capitale dello stato mantiene la sua essenza coloniale: una passeggiata vi riporterà indietro nel tempo, così da rivivere la vita del vicereame. La sua piazza principale, che i messicani chiamano lo Zócalo, si trova tra la cattedrale ed edifici del XVI secolo, oggi squisitamente restaurati e trasformati in fastosi alberghi, ristoranti, gallerie e musei.
Per conoscere davvero Oaxaca, non limitatevi alla visita dei suoi luoghi tipicamente turistici. Se i mercati e le feste popolari sono il cuore pulsante di qualsiasi società, questo è particolarmente vero per questa città. Vi potrete infatti trovare il cioccolato artigianale, il mole (una famosa salsa in parte preispanica e in parte coloniale), i chapulines, ossia le cavallette, che sono tra gli spuntini più popolari in questa zona del Paese, il formaggio tipico della zona (che si sfilaccia e fonde), gli huaraches (un tipo di sandali indigeni) e varie spezie locali.
Il periodo migliore per visitare la città di Oaxaca è sicuramente l'estate. In questa stagione si tiene infatti la Guelaguetza, una festa durante la quale le comunità delle sette regioni dello stato si riuniscono per offrire i più alti esempi di danza e costumi tipici. La festa si tiene gli ultimi due lunedì di ogni luglio. Altre importanti celebrazioni sono il Giorno dei Morti e la Noche de Rábanos, la "Notte dei Ravanelli".
La gastronomia regionale merita un paragrafo a parte. Le tlayudas (enormi tortillas servite con fagioli, formaggio, carne secca o di manzo e altre delizie), il mole (una salsa che fonde ricette preispaniche e coloniali) o le più particolari cavallette, condite con sale, aglio o peperoncino, rappresentano solo alcune delle "sfide" gastronomiche che vi si presenteranno in questa regione.
Il giusto abbinamento per i pasti è una buona bevanda alcolica. Il mezcal, parente della tequila, è molto apprezzato all'interno del Paese. Nell'Oaxaca potrete visitare le fabbriche artigianali dove viene prodotto e scoprire il suo processo di distillazione, ma potrete anche degustarlo e portarvi a casa un pizzico dello spirito di questa terra.
Se invece volete portare a casa con voi qualcosa di un po' più duraturo, un’ottima scelta potrebbero essere i tessuti multicolori dell'Oaxaca, la cui bellezza li ha resi famosi in tutto il mondo. Un'ottima alternativa sarebbe una particolare ceramica nera, chiamata barro negro. Gli oggetti realizzati con questo materiale conservano tradizioni che derivano dai secoli passati. Potete trovarli nei piccoli villaggi a poca distanza alla capitale dello stato.
Spiagge certificate dell'Oaxaca
ituata a solo un chilometro e mezzo da Santa Cruz Huatulco, Playa Chahué è un'affascinante località che appartiene all'omonima baia. È famosa per le sue acque calme e dalla temperatura mite e per la sua sabbia bianca e pulita, il cui particolare grano rende davvero piacevole una passeggiata a piedi nudi. Larga 600 metri e profonda ben 60, questa spiaggia saprà incantarvi con la tonalità delle sue acque, che va dal verde al blu. Grazie alla sua estensione e alla sua ubicazione, è la spiaggia principale della Bahía de Chahué.
Playa Chahué ha ottenuto e mantiene la certificazione dell'IMNC (Istituto Messicano di Normazione e Certificazione) grazie alle sue eccellenti condizioni di preservazione dell'ambiente e di sicurezza, e poiché rappresenta un luogo in grado di offrire divertimento e relax nel pieno rispetto della tutela della biodiversità, dell'educazione ambientale e della gestione dei rifiuti sulla spiaggia. Oltre all'eccellente qualità delle sue acque, la spiaggia vanta un importante programma di sicurezza e vigilanza e mantiene sorprendentemente puliti il litorale e il fondale marino.
In questo magnifico paesaggio potrete godere di servizi turistici di alta qualità come hotel fino a quattro stelle e ristoranti caratterizzati da un'estesa gamma di piatti della cucina locale, dell'Oaxaca, messicana e internazionale. Le acque di questa spiaggia diventano profonde molto rapidamente, per cui si raccomanda di prestare il massimo dell'attenzione quando ci si immerge e di stare attenti a non toccare o calpestare i coralli.




Per ulteriori informazioni:


PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
 info@locorockvacanze.com

 
Torna ai contenuti | Torna al menu