Hotel Barbados - locorockvacanze.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

HOTEL > Caraibi

Scegli la destinazione preferita sull' Isola di Barbados
e prenota il tuo soggiorno ai migliori prezzi nelle migliori strutture.

 
 

Barbados
Ogni anno circa mezzo milione di persone ha la fortuna di visitare l’isola più a est dell’arcipelago delle Piccole Antille: Barbados. Ad accoglierli sono un territorio ricoperto da colline calcaree sulle quali permangono tracce del passato coloniale, coste selvagge sferzate dall’oceano ideali per il surf, baie riparate orlate di palme dove immergersi e pittoreschi villaggi dall’atmosfera esotica e coinvolgente. A rendere ancor più interessante Barbados sono proprio le notevoli differenze che la caratterizzano, tanto che sull’isola convivono città piuttosto sviluppate nelle quali il 98% della popolazione sa ormai leggere e scrivere e realtà che sembrano uscite direttamente dal passato coloniale.
I primi abitanti di Barbados furono gli arawak, rimpiazzati a partire dal XIII secolo d.C. dai caribi provenienti dall’America meridionale. Questi ultimi furono soggiogati a loro volta dai coloni portoghesi, che fecero per la prima volta capolino sull’isola nel 1536. Nonostante i primi sbarchi, Barbados rimase praticamente disabitata fino al 1625, quando il capitano John Powell la dichiarò ufficialmente territorio inglese. Nei decenni successivi vennero avviate numerose attività di lavoro nei campi, dove si produceva soprattutto canna da zucchero. Dopo l’abolizione della schiavitù, nel 1834, si fece via via più evidente il desiderio di indipendenza dell’isola dall’Inghilterra che, tuttavia, la concesse solo nel 1966. Da quel momento ad oggi, pur non brillando per la lungimiranza dei propri politici, Barbados è riuscita a mantenere una democrazia stabile e duratura.
Lungo la costa meridionale si affolla la maggior parte dei visitatori. Le spiagge di sabbia bianca che un tempo si susseguivano senza soluzione di continuità sono ora quasi del tutto urbanizzate, delimitate non più dalle palme ma da alberghi per tutti i portafogli. Hastings e Rockley sono i due luoghi turistici più vicini a Bridgetown, dalla quale distano appena 15 minuti di autobus. La spiaggia migliore della zona è Accra Beach, comunque sempre molto affollata, molto simile a Sandy Beach, affacciata sul lungomare di Worthing. Di dimensioni considerevoli è il centro di St Lawrence, delimitato da St Lawrence Gap a ovest e Dover Beach a est. Alquanto curiosa è la visita al vasto mercato ittico di Oistins che, soprattutto nel weekend, è animato anche da feste e manifestazioni musicali. Meno popolato è il tratto di costa sud-orientale individuato da St Philip. Qui si trova un aeroporto e, a breve distanza da esso, Crane Beach, una magnifica insenatura sabbiosa incastonata tra le scogliere che si affaccia su acque cristalline.
Gli abitanti, i Bajan, serbano numerosi tratti culturali tipici delle Indie occidentali e hanno sempre avuto la predisposizione ad impossessarsi delle usanze inglesi modificandole: ad esempio il gioco del cricket, elegante disciplina tipicamente inglese, che qui assume regole molto diverse. Nonostante tutto però, alle pareti delle case è facile trovare ritratti della regina Elisabetta, in molti quartieri ci sono vecchie chiese anglicane in pietra e al sabato si va alle corse di cavalli. A dispetto di tutto ciò, gli isolani non hanno certo cambiato le loro abitudini alimentari, con il rotis che ha ancora la meglio sul pasticcio di rognone e il rum bevuto a dispetto della birra scura.




Per ulteriori informazioni:


PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
 info@locorockvacanze.com

 
Torna ai contenuti | Torna al menu