Hotel Bahamas - locorockvacanze.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

HOTEL > Caraibi

Scegli la destinazione preferita alle Isole Bahamas
e prenota il tuo soggiorno ai migliori prezzi nelle migliori strutture.

 
 

Bahamas
Basta il nome per evocare una meta favolosa e blasonata, ritrovo preferito fin dagli anni Trenta della nobiltà inglese. E se oggi New Providence, l'isola principale delle Bahamas , è sovrastata dai tipici albergoni in stile americano, e perennemente invasa da una folla dei vacanzieri (gli americani vi giungono in soli 20 minuti da Miami), le Family Islands (Eleuthera, Exuma, San Salvador, Abaco, Andros e Bimini, per citare solo le più conosciute delle settecento che compongono l'arcipelago), conservano intatta la pace paradisiaca di decine di isole e isolette sperdute nel sudovest della Florida, a cavallo del Tropico del Cancro, dentro un mare tra i più spettacolari del mondo che, grazie ai Bahamas Banks, ha un color turchese unico, che sfuma in azzurri e verdi quasi fosforescenti. Delfini, vento perfetto, clima ventilato (questo arcipelago caraibico è il più a nord di tutti), pesca d'altura e green spettacolari. Tra le spiagge più belle del mondo, c'è la Pink Beach di Harbour Island, isoletta al largo della più grande Eleuthera. La capitale è Dunmore Town, un villaggio coloniale del Settecento composto di casette colorate centenarie e allineate lungo la Bay Street, la via che costeggia il porto e le due marine. Altrettanto bello è l'arcipelago delle Abaco, una sciame di minuscole isole e cay (isolotti corallini) disteso in un mare di smeraldo a 100 miglia da Harbour Island. Hanno nomi pittoreschi: Green Turtle, Treasure, Elbow; alcune nascondono baie incontaminate, altre più grandi sono dedicate al turismo. La capitale è Hope Town, dal cui faro si gode una vista mozzafiato sull'arcipelago. Il paradiso della pesca agli squali e ai marlin si chiama Exuma, arcipelago che conserva anche lo splendido Exuma Cay Land & Sea Park, una riserva marina con fondali straordinari.
Cenni storici

Le isole erano abitate dai Lucayan, popolo indiano che si dedicava alla pesca e alla coltivazione del tabacco. Nel 1492 Cristoforo Colombo sbarcò a San Salvador credendo di essere giunto in Oriente e le chiamo Baha Mar che significa acque poco profonde (nelle quali si arenarono le tre caravelle). Il 1600 fu il periodo degli attacchi dei pirati (come si può scoprire nel museo a loro dedicato, a Nassau), mentre il 1700 fu la volta delle colonie.
Nel 1783 le Bahamas divennero colonia britannica fino al 10 luglio 1973 quando ottennero l'indipendenza. Negli anni '30 le isole diventarono meta preferita dal jet set internazionale.
Clima

L'arcipelago può essere toccato dagli uragani ma la popolazione tiene ben monitorato il fenomeno e anche le principali strutture alberghiere sono dotate di apposite barriere.
Le Bahamas sono isole poste a ridosso del Tropico del Cancro. Durante l'anno non ci sono grandi sbalzi, "le termiche" variano tra gli estremi di 20 °C di massima nei periodi invernali ai più frequenti 35-37 °C nei periodi estivi con notevole umidità nell'aria. La temperatura delle acque invece è sempre attorno ai 26 °C anche grazie all'effetto della Corrente del Golfo.
Le precipitazioni sono occasionalmente abbondanti e raggiungono una media annua che supera di poco i 1500 mm.
Le Bahamas hanno un clima tropicale marittimo che significa che il paese è dotato di due tipi di tempo tutto l'anno, che sono le stagioni umida e secca. Nei mesi estivi il tasso di umidità è maggiore rispetto all'inverno.




Per ulteriori informazioni:


PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
 info@locorockvacanze.com

 
Torna ai contenuti | Torna al menu