Hotel Antigua-Barbuda - locorockvacanze.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

HOTEL > Caraibi

Scegli la destinazione preferita ad Antigua e Barbuda
e prenota il tuo soggiorno ai migliori prezzi nelle migliori strutture.

 
 

Antigua e Barbuda
Antigua e Barbuda sono due isole dei Caraibi che formano un unico stato situato tra il mar dei Caraibi e l'oceano Atlantico settentrionale, a sud est di Portorico. Alle due si aggiunge una terza, la minuscola isola di Redonda.
È un'isola di basse alture e la sua cima più alta, il Boggy Peak supera di poco i 402 m. La costa è rocciosa, incisa da molte e profonde baie. Numerosi gli isolotti che le fanno da corona, soprattutto lungo il litorale di nord-est. L'ufficio del turismo si picca di precisare che le baie di Antigua ospitano 365 spiagge di soffice sabbia bianca, una per ogni giorno dell'anno.
Barbuda è un'isola corallina completamente piatta. La sua superficie è di 160 km² e i suoi abitanti sono appena 1,500. È circa 60 km più a nord della sorella maggiore.
Redonda, invece, è di origine vulcanica, molto piccola (1,6 km²) e completamente disabitata. Si trova a 56 km a sud-ovest di Antigua, tra le isole Nevis e Montserrat La distanza che la separa da quest'ultima è di appena 22 km. Le pareti di questo cono vulcanico che affiora dagli abissi marini sono state profondamente erose dall'azione del mare così che è difficile approdarvi. Redonda è anche famosa per aver costituito un fantomatico regno il cui trono è stato rivendicato da vecchi lupi di mare irlandesi ma anche da novellisti famosi come Matthew Philip Shiell che si fregiò del titolo di re Felipe di Redonda.
I primi abitanti furono gli Arawak spodestati dai Carib nel XII secolo. Colombo avvistò l'isola nel 1493, durante il suo secondo viaggio. Successivi tentativi di colonizzazione da parte di Francesi e Inglesi furono vanificati dalla fiera opposizione degli indigeni. Fu solo nel 1632 che i Britannici poterono stabilmente insediarsi ad Antigua. In verità i Francesi riuscirono ad occupare Antigua nel 1666 ma la reazione inglese li costrinse a sloggiare poco dopo. Negli anni successivi il governatore Christopher Codrington avviò la prima piantagione di canna da zucchero incorporando la vicina Barbuda che costituì un dominio personale dei suoi discendenti fino alla fine del 1.800 grazie ad un privilegio concessogli dal monarca inglese. Codrington fu uno dei peggiori schiavisti della storia: deportò schiavi dall'Africa occidentale impiegandoli nella deforestazione di Antigua onde far spazio alle prime piantagioni. Cercò anche di migliorarne la razza tramite unioni da lui personalmente selezionate. Questa è, secondo alcuni, la spiegazione dell'alta statura che tuttora contraddistingue gli abitanti di Barbuda. Antigua fu apprezzata dagli Inglesi anche per le sue baie dalle acque profonde che garantivano un riparo sicuro alle loro navi. Nel corso del XVIII secolo furono innalzate numerose fortezze a guardia di questi porti naturali. Molti di questi fortilizi furono distrutti dagli uragani stagionali; alcuni però sono stati restaurati nel corso del XX secolo e oggi possono essere visitati. L'esempio migliore è la base navale detta "Nelson's Dockyard" a English Harbour, legata alla figura dell'ammiraglio Horatio Nelson.




Per ulteriori informazioni:


PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
 info@locorockvacanze.com

 
Torna ai contenuti | Torna al menu